L’autorizzazione Integrata Ambientale non è l’applicazione asettica di un insieme di tecniche e di relative “prestazioni ambientali” ma piuttosto il risultato di un percorso di analisi volto ad individuare l’assetto impiantistico e produttivo che combina assieme i tre elementi cardine dell’IPPC: controllo combinato delle emissioni aria-acqua-suolo, riferimento a standard tecnologici e gestionali di settore, valutazioni delle condizioni locali.

Attori principali sono fondamentalmente le amministrazioni che avranno il compito di rilasciare le autorizzazioni, i gestori che le richiedono e la comunità locale destinataria indiretta delle scelte delle pubblica amministrazione che dovrà provvedere al contemperamento degli interessi di cui tali attori si fanno portatori all’interno del provvedimento complesso.
Ricorso al TAR Palermo di Cittadini di Isola delle Femmine per annullamento decreto n 693 della Regione Sicilia a favore della Italcementi

Conferenze: 31 Luglio 2007-21 Novembre 2007-31 gennaio 2008-20 febbraio 2008-19 marzo 2008

Cambiamo Aria


Il Piano regionale per la qualità dell'aria presentato dalla regione Sicilia nel 2007 somiglia stranamente a quello del Veneto. Semplice coincidenza?

E' da un pò che in Sicilia non si respira più la stessa aria. Da Palermo a Gela, da Catania a Caltanisetta ci sono segnali di cambiamento che vengono dalla società civile, dai commercianti, dagli industriali che si ribellano contro la mafia e il pizzo. Anche la burocrazia regionale se n'è accorta. Per questo nel "Piano Regionale di Coordinamento per la tutela della qualità dell'aria", pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, sono state introdotte importanti novità. Ora siamo più europei e lo conferma il rigido clima dell'isola. In più abbiamo un "bacino aerologico padano" e "piste ciclabili lungo gli argini dei fiummi e dei canali" presenti nei centri storici dei comuni siciliani. A leggere il piano in questione si può fare a meno anche dell'autonomia, dato che anche il Parlamento , l'Assemblea Regionale, è diventato un normale Consiglio regionale come quello del Veneto.

Un bel sogno che è stato interrotto da quei materialisti di Legambiente che hanno rilevato come il Piano sia, per usare un eufemismo, troppo simile a quello del Veneto. E dire che porta la firma di ben nove eccellenti autori: dirigenti dell'Assessorato e professori universitari, L'Assessore all'Ambiente Rossana Interlandi, dice che nel caso in cui errori vi siano stati, questi devono essere accertati, e comunque questo non legittima nessuno a parlare di plagio. L'Assessore ha ragione, in primo luogo perchè ispirarsi a un piano esistente conferma la teoria che riciclare conviene. E poi, non è che i piani regionali sono tutelati da diritto d'autore, senno dovrebbero riconoscere anche i diritti Siae ai dirigenti e consulenti che li preparano, Quidi è giusto che nessuno dei responsabili di questo piano cambi aria. In fondo la Regione non è mica il Palermo Calcio, che dopo una partita persa 5 a 0 con la Juve esonera l'allenatore. Bisogna prima accertarsi di non aver perso la partita.

Se intanto il camponato finisce, pazienza.

Gianpiero Caldarella Sdisonorata Società Navarra editore
Piano Regione Sicilia Qualità e Tutella dell'Aria

mercoledì 11 giugno 2014

DOTTORE SALVATORE ANZA’ EX DIRIGENTE ASSESSORATO TERRITORIO AMBIENTE DELLA REGIONE SICILIA CONDANNATO AD UN ANNO E 8 MESI REG SENT 5455 2012 UDIENZA 18 10 2012 RGT 4863 2010 RG NR 7076 2009

DOTTORE SALVATORE ANZA’ EX DIRIGENTE ASSESSORATO TERRITORIO AMBIENTE DELLA REGIONE SICILIA CONDANNATO AD UN ANNO E 8 MESI REG SENT 5455 2012 UDIENZA 18 10 2012 RGT 4863 2010 RG NR 7076 2009








ANZA1° PARTE PIANO DELL’ARIA SICILIA FONTI DEL COPIATO RASSEGNA STAMPA DENUNCIA ASSESSORI E PRESIDENTI INDAGATI PIANO ARIA SICILIA INESISTENTE E O INEFFICACE INTERROG SENATO CASI DI PLAGIO






Continuano ad Uscire Dati allarmanti Sulla salute delle popolazioni esposte Nelle Aree a Rischio; Gli ULTIMI, pubblicati Nel rapporto Sepias Ed. illustrati Ieri, Sulla Presenza di Arsenico INORGANICO Nel Sangue e Nelle urine di Campioni di popolazione in 4 siti inquinati, testimoniano il Che a Gela l'inquinante Supera persino Taranto. 

24 Anni di vane denunce Sulle Aree a Rischio Siciliane, Gli INGENTI Finanziamenti erogati (circa 40 Milioni di euro trasferiti Agli Allora prefetti commissari delegati Nel 2002). 

LA SICILIA TERRA DI NESSUNO??????????????????????? ?????? 

SILENZIO assordante e menefreghismo 

ASSOLUTO e Nel MENTRE le industrie inquinano la Gente SI Ämmälä la Gente Muore i bambini nascono malformi ....... 

QUESTA E 'LA SICILIA NESSUNA INIZIATIVA Volta annuncio Interventi di risanamento e della salute della Gente. NESSUNA !. INIZIATIVA Volta a scoperchiare il pentolone delle Responsabilità a Tutti i Livelli (PRESIDENTI della Regione, Prefetti commissari, Assessori, Dirigenti Generali ed Uffici DELL'APPARATO burocratico, Tutti Temi persino ignorati Dalla Attuale Competizione Elettorale Italcementi di Isola delle Femmine: 

SILENZIO sul Fatto Che l'AUTORIZZAZZIONE INTEGRATA AMBIENTALE concessa Nel 2008 E DECADUTA da Oltre 4 anni per inosservanza delle prescrizioni 

SILENZIO per non Avere i Cittadini di Isola delle Femmine alcun Controllo sul Tipo e la quantita di inquinanti provenienti Dalla Italcementi E Intanto LA ITALCEMENTI BRUCIA petcokePiano copiato Dal Veneto: SILENZIO sul Fatto Che GIUSTIZIA ha condannato per ben due volte-il dirigente dell'Assessorato TERRITORIO E AMBIENTE coordinatore del Piano "... il piano regionale sull'aria presentazione delle vistose copiature da Altra Regione ........" il piano regionale dell 'Aria manifesta grossolanità di certificazione ERRORI e delle evidenti incongruità di parti del Piano Regionale per la Tutela della Qualità Dell'aria ... " 


E Intanto IL PIANO E 'ANCORA IN BELLA MOSTRA SUI SITI Istituzionali della Regione ED I Dirigenti 

RESPONSABILI????? ????? 

Distilleria Bertolino E GIA Una Leggenda, ecc. ecc. 

SILENZIO da altera parte delle Istituzioni - Comuni Regione Minstero dell'Ambiente Ministero della Salute Ministero della Giustizia Comunità Europea SILENZIO da altera parte di chi svi esercitare ONU Controllo sul RISPETTO delle Leggi decreti Normative Ambientali Assessorato Territorio Ambiente ARPA SILENZIO da altera parte della Politica dei Sindacati delle Associazioni Ambientaliste Che devono salvaguardare i CD Diritti dei Cittadini e il RISPETTO delle REGOLE SILENZIO dei Cittadini ormai "assuefatti" e SALUTE ricattati o LAVORO?

SILENZIO SILENZIO SILENZIO CHE NELLA STORIA RECENTE   E 'SINONIMO DI complicita' E DI Corruzione

Isola PulitaPER QUANTO POSSIAMO ANCORA resistere resistere resistere 


PIANO ARIA REGIONE VENETO ANZA' SALVATORE GIUSEPPE CIAMPOLILLO PROCEDIMENTO 9916 2011 CTU D'AGOSTINO FABIO pagine 277


PIANO ARIA REGIONE VENETO ANZA' SALVATORE GIUSEPPE CIAMPOLILLO PROCEDIMENTO 9916 2011 CTU D'AGOSTINO FABIO pagine 277 from Isola Pulita


Anza' salvatore ciampolillo giuseppe corte di cassazione, sezione i civile, 2014, sentenza 14 gennaio 20 studio cataldi non configurabile responsabilità denunciante

Anza' salvatore ciampolillo giuseppe corte di cassazione, sezione i civile, 2014, sentenza 14 gennaio 20 studio cataldi non configurabile responsabilità denunciante from Isola Pulita


ANZA 3°-Parte ITALCEMENTI ORDINE CRONOLOGICO DELLE CONFERENZE DI SERVIZI A I A ALTRE CONFERENZE FUORI DALLA PROCEDURA A.I.A.

Nessun commento:

Posta un commento